Stampa

CI.E. (Carta d'Identità Elettronica )

Cosa è
La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’ elevata resistenza alla contraffazione. Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.
A cosa serve
Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP.AA. Per maggiori informazioni consultare la sezione apposita.
Come si ottiene
La nuova Carta di identità elettronica si può richiedere alla scadenza della propria Carta d’identità (o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento) presso il Comune di residenza o di dimora. La Carta è spedita direttamente al Comune e il cittadino la ritirerà  entro 7 giorni dalla richiesta, presso il Comune.
La Presentazione della Richiesta 
Per la richiesta di CIE è necessario esibire una fotografia in formato cartaceo o in formato .jpg (presentandolo su supporto informatico) conforme agli standard ICAO, il codice fiscale e versare in contanti la somma di € 22,50. E' prevista la facoltà del cittadino maggiorenne di indicare al momento della richiesta, ai sensi dell’articolo 3 del T.U.L.P.S., emanato con regio decreto n.773/1931, il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte così come disciplinato dalle linee guida adottate dal Ministro congiuntamente al Ministero della Salute con nota n.0002128 del 29 luglio 2015. Il documento non sarà consegnato a vista dagli uffici anagrafici: una volta allo sportello, un operatore comunale acquisirà i dati su un sistema informatico collegato con il Centro Nazionale dei Servizi Demografici del Ministero dell'Interno. Terminate le operazioni, al cittadino verrà rilasciata una ricevuta che attesta l'avvenuta registrazione insieme alla prima metà del Pin e del Puk identificativo corrispondente alla carta.
La Carta d'Identità Elettronica verrà spedita dal Poligrafico dello Stato alla sede del Comune e consegnata all'interessato entro 7 giorni (compresi sabato e domenica) dalla richiesta, come previsto dalle norme ministeriali, insieme alla seconda parte del Pin e del Puk. Si invita pertanto la cittadinanza a provvedere sollecitamente alla verifica dei dati di scadenza del proprio documento d’identità ed alla eventuale richiesta di rinnovo del documento in scadenza o smarrimento, in particolare quando non si disponga di altri documenti in corso di validità. 
La validità della Carta di identità varia a seconda all’età del titolare ed è di:
  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.
I cittadini italiani residenti all'estero, iscritti all'A.I.R.E, potranno, invece, richiedere la CIE all'autorità consolare competente nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione. La modalità di richiesta, pagamento, consegna della CIE, ed ogni altro aspetto relativo alla sua emissione da parte degli stessi Uffici consolari saranno, in prospettiva, disciplinate congiuntamente con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (cit. Circolare n.4/2017 del 31/03/2017 del Ministero dell'Interno). Il costo complessivo della Carta è di euro 22,50 ed andrà versato in contanti al momento della richiesta, di cui euro 16,79 per il costo netto di produzione e spese di spedizione da parte del Poligrafico dello Stato, oltre i diritti fissi e di segreteria al Comune di Brusciano (invariati rispetto alla carta tradizionale su supporto cartaceo) che ammontano a euro 5,42. Per maggiori informazioni consultare la sezione apposita del Ministero dell'Interno. 

RILASCIO DOCUMENTO CARTACEO

I casi da comprovare, previa esibizione di idonea documentazione che verrà trattenuta in copia dallo sportello anagrafe, sono esclusivamente e tassativamente quelli previsti dalla circolare 4/2017 del Ministero dell’Interno del 31/03/2017:

  • per motivi di salute;
  • per motivi di viaggio;
  • per motivi di consultazione elettorale;
  • per motivi di partecipazione a concorsi o gare pubbliche.
I cittadini italiani residenti all'estero, iscritti all'A.I.R.E, potranno, invece, richiedere la CIE all'autorità consolare competente nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione. La modalità di richiesta, pagamento, consegna della CIE, ed ogni altro aspetto relativo alla sua emissione da parte degli stessi Uffici consolari saranno, in prospettiva, disciplinate congiuntamente con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (cit. Circolare n.4/2017 del 31/03/2017 del Ministero dell'Interno).
Per la richiesta della CIE  ( Carta d'Identità Elettronica) l'utente deve recarsi allo sportello dell'ufficio Anagrafe munito di:
  1. Tessera Sanitaria;
  2. Carta di identità ( scaduta o in scadenza)
  3. n.1 Foto recente ( max 6 mesi )
  4.  bollettino postale del versamento di € 22,50 a mezzo c.c./p  n. 35337997 intestato a: COMUNE DI BRUSCIANO-SERVIZI  DEMOGRAFICI, nella causale indicare   : CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA 
  5. fac-simile Bollettino Postale

Con  Circolare Prefettizia n.4/2018, avente ad oggetto - Carta d’Identità Elettronica (CIE) il Ministero degli Interni , con circolare n.9/2018 prot.15100. area1 prot n.008829 del 26.05.2018  ha comunicato che 299.400 CIE valide per l’espatrio emesse tra  ottobre 2017 e febbraio 2018 presentano un difetto nel chip. Pertanto sotto elencata la circolare e il  link per la verifica della CIE difettose.